Home featured Dove parcheggio la mia bici?

Dove parcheggio la mia bici?

296
0

Il pomeriggio di giovedì 8 giugno 2023 mi sono recato ad un appuntamento al centro dell’Aquila, all’inizio di Corso Vittorio Emanuele II in prossimità di Piazza Duomo.
In sella alla mia bici, e certo di avere grandi vantaggi di parcheggio rispetto ad ogni altro mezzo, arrivo a destinazione senza trovare alcuno stallo per le biciclette: in una città che ha prestato molta attenzione alle due ruote avendo perfino adottato un Biciplan (lo strumento di pianificazione della rete ciclistica urbana) mi aspettavo un minimo di “accoglienza”.

Pur comprendendo i lavori di ricostruzione che ancora interessano la città ho girato e rigirato la zona in cerca di un posto dove parcheggiare la mia bicicletta: nulla, impossibile lasciare il mio mezzo.
Di contro mi sono mosso in un contesto imbarazzante per l’uso selvaggio delle automobili in un centro città molto sofferente: L’Aquila-centro mi sembra un paziente senza medico.

Il parcheggio senza regole di ogni mezzo non favorisce la fruizione del luogo, ma anzi respinge coloro i quali vogliono frequentarlo: ho assistito a numerosissimi automobilisti che transitavano per cercare un posto dove lasciare la propria auto e, non trovandolo, andavano altrove.


All’ora dell’appuntamento mi arrangio così, come nella foto seguente, agganciato ignobilmente ad uno dei simboli ormai antichi della mobilità cittadina: il telefono dei taxi.

Dopo i miei impegni mi sono messo alla ricerca di stalli per bici nei dintorni ed ho trovato questi 4 posti di cui uno solo poteva essere occupato, a proposito di sosta selvaggia.


Di più, in Piazza del Teatro la stessa situazione descritta per Piazza Duomo.


Voglio credere che la volontà di rendere la città accessibile, vivibile, salubre, produttiva per commercianti e cittadini, fulcro del turismo montano (e non solo) sia ancora presente fra gli amministratori comunali.