Home L'Aquila Decoro e parcheggi a L’Aquila

Decoro e parcheggi a L’Aquila

247
0
San Silvestro L'Aquila

La Polizia Locale del Comune dell’Aquila ha emesso un’ordinanza di divieto di sosta in Piazza Santa Margherita, nel tratto adiacente Palazzo Margherita, sede dell’Amministrazione Comunale. L’ordinanza recita: “…Ritenuto opportuno, nell’ottica della tutela del suddetto patrimonio e della piena fruizione da parte di cittadini e turisti, procedere ad un progressivo decongestionamento della piazza dalla circolazione veicolare, con particolare riferimento alla sosta delle autovetture a ridosso degli edifici storici;… Puoi leggere qui l’ordinanza

Ho letto e sentito parlare di “decoro” della città, ma non può essere solo questo il motivo del provvedimento.
Giustificare così un divieto di sosta è giusto e perfino doveroso, ma finora assistiamo ad una gestione della mobilità miope e quantomeno contraddittoria.

Ho già denunciato la “indecorosità” dei parcheggi intorno al Parco del Castello, Fontana Luminosa compresa , ricevendo dal Sindaco e dall’Assessore all’Ambiente Taranta l’accusa di essere “una voce fuori dal coro” (e non solo).
Eppure qualcuno ha deciso di essere fuori dal coro perché sembra voglia vietare il parcheggio nei pressi della cosiddetta piazza della Fontana Luminosa, al secolo Piazza Battaglione degli Alpini. Speriamo! Peraltro la fontana luminosa, opera attribuita a Nicola D’Antino, è nel Catalogo Generale dei Beni Culturali del Ministero della Cultura

Voglio porre alcune domande.

Il parcheggio all’interno del Parco del Castello, perfino adiacente ad un parco giochi, è decoroso? È decoroso per la vivibilità del luogo destinato ad altro fuorché alla circolazione di mezzi privati a motore?

Il parcheggio davanti la chiesa di San Silvestro è decoroso? Perché i residenti devono aver diritto ad occupare uno spazio pubblico nonché di rilevante carattere storico-artistico? Non me ne vogliano i cittadini che abitano lì, ma quando hanno comprato casa lì non hanno comprato anche lo spazio di tutti e lo spazio destinato al “decoro” della città. Se dobbiamo concorrere a diventare Città della Cultura dobbiamo cercare di “fare” cultura, di difendere il nostro patrimonio.

Il parcheggio in Piazza Santa Maria Paganica, davanti alla omonima chiesa e al frequentatissimo e prestigioso MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, è decoroso?
Il futuro, ma certamente anche il presente, della città dell’Aquila non può andare in direzione contraria alla vivibilità e fruibilità del luogo in cui si vive. I dati del turismo sono positivi, ma sappiamo misurare il grado di soddisfazione dei visitatori? Sappiamo soddisfare le loro esigenze? Ci sono rilevazioni di questo tipo o basta che vengano e poi non ci interessa cosa dicono quando tornano a casa e se torneranno?

Mi ricordo che, quando arrivai a L’Aquila 40 anni fa, si parlava di imitare la vicina Perugia che aveva già chiuso il centro storico raggiungibile facilmente anche con scale mobili, minibus ed altro.
Se si guarda la mappa della mobilità del sito del Comune di Perugia ci si accorge che da 50 anni quel comune lavora ad un sistema di accesso al centro che oggi ha 1 Area camper, 4 stazioni di taxi, 7 stazioni di Bike sharing, 2 Bus Terminal, 1 IAT Informazioni turistiche, 13 Parcheggi periferici, 4 Scale mobili, 4 Stazioni ferroviarie, 7 Stazioni Minimetrò e 13 Varchi ZTL.

Un sistema, non ordinanze della Polizia Locale.